Val Cuvia

Arcumeggia-San Martino e M. della Colonna

 
 Gita effettuata in data: 2-Giugno-2020                                                    "

 Partenza da: Arcumeggia m.570
 Dislivello totale : m.630
 Difficoltà : E
 Effettivo cammino h: 5.00

Accesso stradale:
 
Arcumeggia si raggiunge percorrendo la provinciale SS629 fino a Gemonio da cui si procede lungo la SS 394 in direzione di Casalzuigno e, raggiuntala si imbocca la SP7 e si raggiunge la frazione di Arcumeggia. Comodo parcheggio gratuito nei pressi della chiesa, all'esterno del paese.
 

 

Dopo aver visitato il caratteristico borgo di Arcumeggia in cui, aggirandoci fra strette e suggestive viuzze, si possono ammirare interessanti e pregevoli affreschi dipinti sulle pareti delle abitazioni, opere dei maggiori pittori italiani del 900, ci incamminiamo lungo Via G. Usellini. Percorsi poche decine di metri, si prende a sinistra un erboso sentiero con l’indicazione San Martino che iniziamo a risalire. Un bel sentiero entra nel bosco, supera una serie di abitazioni private e in ripida salita, dopo aver guadato il torrente, raggiungiamo la strada forestale proveniente da Sant’Antonio che seguiamo sino a giungere in località alpe Perimo (m.750). La carrareccia prosegue in leggera salita lungo le pendici del Monte Rossel concedendoci la visione di suggestivi scorci sul Lago Maggiore, per proseguire in seguito con un lungo tratto che taglia il versante del Monte Colonna. Percorsi quasi 5 Km, si trascura il segnavie N° 10 che indica la via da seguire per salire alla cima, che raggiungeremo in seguito, e scendiamo a raggiungere la strada asfaltata che proviene da Cuveglio che seguiamo a sinistra ed in circa mezz’ora si raggiungiamo la vetta del Monte San Martino con il sacrario che ricorda i caduti nella seconda Guerra Mondiale e la piccola Chiesa di San Martino in Culmine. Dopo una sosta sul panoramico piazzale della chiesa, originaria del 1200, distrutta dall'Esercito Nazista e ricostruita nel 1958, scendiamo a vedere il Sacrario eretto nel 1963, in memoria dei partigiani caduti durante la battaglia del San Martino del 15/11/1943. Ripercorriamo a ritroso il cammino fatto per raggiungere il S. Martino fino a ritornare al punto in cui abbiamo lasciato il segnavie N°10 che ora seguiamo per raggiungere la vetta del Monte Colonna (m.1203). Il sentiero passa accanto ad un traliccio e, continuando in ripida ascesa, entra in una bella faggeta che si percorre sino a pervenire in vetta (m.1208). Nonostante la modesta elevazione, dalla sua sommità si gode di un panorama a dir poco eccezionale. Dopo aver ammirato il paesaggio ripercorriamo il sentiero fatto in salita rientriamo ad Arcumeggia terminando la nostra gita che ci ha permesso di visitare il paese noto per i suoi affreschi murali.