Bassa Ossola

Capraga m. 951

Partecipanti:
 Gita effettuata in data:19-Aprile-2015                                                    

 Partenza da: Colloro m.523
 Dislivello totale: m. 496
 Difficoltà: E
 Effettivo cammino h: 3,00

Come arrivarci: Da Gravellona Toce si procede sulla Statale del Sempione fino all’uscita di Premosello. Usciti dalla Statale, si attraversa il ponte sul Fiume Toce e si raggiunge dapprima Cuzzago e successivamente il capoluogo da cui, seguendo le indicazioni, si sale fino al caratteristico paesino di Colloro (Km. 4).

 

Questa gita, pur essendo semplice offre panorami e aspetti interessanti della vita contadina.Arrivati a Colloro ci dirigiamo verso la chiesa, si sale la scalinata e dal sacrato si prende una larga via e poi una mulattiera che guadagna quota fra castagni da frutto e noccioli. Giunti ad un bivio con una vecchia palina segnavie in legno proseguiamo a destra iniziando a salire rapidamente passando accanto ad una sassaia ed in breve raggiungiamo un poggio su cui, in posizione panoramica, sorge una cappella e dopo un breve tratto raggiungiamo la Chiesa di S. Bernardo, a poca distanza dal gruppo di rustici di Biogno. Seguendo le indicazioni svoltiamo a destra passando a lato della chiesetta arriviamo sulla carrozzabile che attraversiamo, per continuare a salire nel bosco sino a che perveniamo a Sasso Termine. Qui incontriamo l’amico Giorgio e Maria Teresa saliti all’alpe per passare qualche ora nella loro baita. Con la loro proverbiale cortesia ci invitano nella loro baita offrendoci una gustosa pasta, consentendoci di consumare i nostri panini al caldo. Nonostate la bella compagnia , dobbiamo salutare Giorgio e Maria per continuare la nostra escursione. Un comodo e panoramico sentiero porta agli ampi pascoli dell'alpe Ludo Termine. Dopo aver ammirato il panorama, ritorniamo a Sasso Termine passando tra le case addossate una all’altra raggiungendo la gippabile che seguiamo fino alle prime case di Capraga, dove fa bella mostra la baita realizzata dell’associazione Alpe Capraga. Seguendo le indicazioni scendiamo ai rustici di Biogno e all'Oratorio di S. Bernardo , da qui ritorniamo a Colloro per la via di salita